Translate

LA STORIA


La storia della MARRONERA®


È nell'autunno 2009 che nasce il primo pandolce alla farina di castagne spezzino, nella casa di Daniela Vettori, food blogger (www.lecinqueerbe.it) appassionata di cucina ligure e della Lunigiana storica. Viene offerto in diverse occasioni conviviali, dove riscuote un grande apprezzamento, al punto che in molti chiedono di poterlo acquistare.

Pochi anni dopo assume il nome di MARRONERA®, in onore a una cultivar di marroni della Val di Vara, la “Marronera di La Spezia” della quale sono rimaste poche piante e che dovrebbe essere recuperata. 

Nel mese di novembre del 2014 il programma "Viaggio in Liguria" su Primocanale condotto da Gilberto Volpara, con il Cucinosofo Sergio Rossi, trasmette un servizio dove Daniela mostra il suo dolce spezzino: "La Marronera, l'invenzione di una food blogger spezzina". 

Il 19 dicembre 2014 la MARRONERA® viene presentata alla serata del Terra Madre Day Slow Food della Condotta Golfo dei Poeti - Cinque Terre - Val di Vara - Riviera Spezzina e dedicata alla città della Spezia e Franco Andreoni, custode di tecniche di innesto e grande raccoglitore di antiche piante da frutto, prime fra tutti castagni, nel Giardino delle biodiversità del Monte Bardellone.


Il 4 ottobre 2015 la MARRONERA® partecipa al Programma EXPO CASTAGNO come dolce con farina di castagne della Liguria (10° Exposizione Gastronomica Nazionale sul Castagno) con l’Associazione Nazionale Città del Castagno.



Cultivar Liguria - Zona Val di Vara


Castagne

Bodrasche
Bornevi
Carpinese
Chiavarine
Foglia stretta
Navona bianca
Navona nera
Navone
Negrisole
Pozzaverasca
Rossola
Seigrette

Marroni
Marronera di La Spezia
Marrone di Sesta Godano



HOME